banner
Casa / Notizia / 8 attori invecchiati in modo poco convincente e con un trucco terribile
Notizia

8 attori invecchiati in modo poco convincente e con un trucco terribile

Jun 25, 2023Jun 25, 2023

Film come Il curioso caso di Benjamin Button hanno stupito il pubblico con il loro uso di trucchi "invecchiati", ma altri sono stati molto meno convincenti.

Occasionalmente, la trama di un film richiede che un attore venga invecchiato utilizzando un trucco protesico, ma questo non è sempre fatto in modo convincente. Il prezzo che gli anni hanno sui lineamenti del viso di una persona è difficile da imitare, ma gli artisti degli effetti speciali hanno fatto molta strada nel mascherare lo splendore giovanile di un attore. Sfortunatamente, questo è molto più facile da realizzare per le foto poiché aggiungere movimento a questi strati di trucco può essere un chiaro indizio che qualcosa non va bene. Questo è il dilemma dei cineasti di tutto il mondo e un fattore che può creare o distruggere l'immersione di un film.

La natura di film come Il curioso caso di Benjamin Button rende il trucco protesico una necessità e riesce a realizzarlo con effetti ipnotizzanti. Colpisce particolarmente attori come Brad Pitt e Cate Blanchett, che non solo sono riconoscibili ma noti per la loro attrattiva giovanile. Tuttavia, il film è riuscito a mostrare il cambiamento della loro età (anche se in ordine inverso l'uno dall'altro) in un modo che non ha rotto l'illusione in modo inquietante. Sfortunatamente, altri film nel corso degli anni hanno avuto molto meno successo.

Little Big Man (1970) ha visto Jack Crabb, 121 anni, raccontare la storia della sua vita, crescendo nel vecchio west e sopravvivendo alla battaglia di Little Bighorn. Durante le scene del presente, l'attore Dustin Hoffman si è seduto sotto strati di trucco e ha discusso del suo passato con uno storico (William Hickey). Hoffman non è estraneo alla recitazione dietro un costume, ed è riuscito a riprodurre la voce e il comportamento di un vecchio irritabile con una storia da raccontare, ma il suo aspetto era un po' eccessivo. La squadra dei truccatori era sicura di coprirlo con quante più rughe possibili, ma il fatto che non si muovessero minimamente faceva capire che erano fatti di silicone, non di pelle.

Il talento protagonista di The Hours (2002) è stato sufficiente per attirare il pubblico nei cinema. Nel complesso, la trama che ha visto tre donne (interpretate da Meryl Streep, Nicole Kidman e Julianne Moore) interpretare le loro storie in momenti diversi prima di riunirsi finalmente non ha deluso. Tuttavia, questo ha significato un salto temporale per il personaggio di Moore, Laura Brown, quindi l'attrice ha subito una trasformazione del trucco. Di per sé, l'invecchiamento di Moore non era così inquietante come quello con strati e strati di protesi. Tuttavia, il problema era che il personaggio avrebbe dovuto avere circa 80 anni, qualcosa che alcune rughe e i capelli grigi non comunicavano.

CORRELATO: 12 migliori film di Nicole Kidman, classificati

Mentre la maggior parte dei casi di invecchiamento nei film sono dovuti ai flashback o ai flashforward di un personaggio, questo non è stato il caso del prequel del franchise Alien Prometheus (2012). La scelta di Ridley Scott di scegliere Guy Pearce per il ruolo dell'imprenditore miliardario di 104 anni Peter Weyland è stata una sorpresa poiché la trama non rendeva necessario il trucco protesico. Weyland non è mai stato mostrato da giovane durante il montaggio ufficiale di Prometheus, quindi un attore anziano avrebbe potuto essere scelto fin dall'inizio. Sfortunatamente, il risultato della scelta di Pearce è stato un personaggio giallo e scontroso che sembrava più allarmante di qualsiasi altro alieno.

Il ritratto di John Edgar Hoover di Leonardo DiCaprio in J. Edgar (2011) è un altro esempio di protesi non necessarie nel film. DiCaprio si è fatto applicare strati di trucco sul viso per invecchiarlo e farlo sembrare più simile al personaggio della vita reale che avrebbe dovuto interpretare. Ciò significava una fronte permanentemente corrugata, guance pesanti e un paio di menti in più, tutte cose quasi impossibili da prendere sul serio. La recitazione stellare di DiCaprio è stata una grazia salvifica. Tuttavia, guardandolo, il peso del suo trucco era evidente e, a seconda dell'illuminazione e dell'angolazione, era facile vedere dove le protesi in silicone erano state integrate nella pelle.

Mr. Nessuno (2009) segue ancora un altro personaggio molto invecchiato mentre racconta i dettagli della sua vita. Il dramma di fantascienza è stato stimolante ed emozionante, e la performance di Jared Leto nei panni della versione più giovane di Nemo è stata soddisfacente. Tuttavia, il personaggio invecchiato è caduto preda dei pesanti strati di trucco che spesso colpiscono il pubblico come inquietanti. Come immagine o figura di cera, il volto rugoso di Nemo sarebbe stato un capolavoro. Sfortunatamente, in movimento, dava solo fastidio. Alla fine, far interpretare a Leto entrambe le versioni del personaggio non ha aggiunto nulla. Film come Titanic hanno fatto bene a scegliere due attori separati: Mr. Nessuno avrebbe dovuto fare lo stesso.